Yearly archives: 2015

Mozione sul controllo delle partecipate bocciata in Consiglio Comunale

Abbiamo letto in questi giorni la “Lettera Aperta” del portavoce vicentino di FdI-AN, il quale pone cinque domande al sindaco relativamente alla gestione delle Municipalizzate Vicentine. Nella lettera si legge: ”…Domande che nascono da un attenta osservazione e lettura di quanto apparso sugli organi di informazione locali negli ultimi anni…Le sembrerà strano lo strumento –

Share



Inquinamento: siamo arrivati a quota cento!!!!

Comunicatoi Stampa. Cento giorni in cui in città le polveri sottili hanno superato il livello di guardia. E pensare che in data 14/10/2015 l’assessore alla Progettazione e Sostenibilità Urbana, Dalla Pozza, aveva dichiarato rispondendo ad una nostra interrogazione, che “l’aria di Vicenza è da considerarsi buona”. Ora, invece, si corre ai ripari con misure d’emergenza,

Share



Cassonetti intelligenti: si può fare molto meglio!

Diverse immagini comparse in questi giorni sui social network testimoniano il degrado del quartiere di San Giuseppe invaso da cumuli di immondizia. Una storia parecchio triste che purtroppo si ripete, dopo quanto documentato sempre dal Movimento 5 Stelle sull’analoga situazione di degrado ambientale che ha coinvolto il quartiere di San Pio X qualche mese fa.

Share



La pubblicità è l’anima del commercio… anche dell’acqua pubblica!

“Perché Acque Vicentine spende i soldi incassati dalle bollette per farsi pubblicità sui giornali e sulle TV?” Questa è la domanda che il Movimento 5 Stelle ha espresso nei confronti dell’Assessore alle Risorse Economiche del comune di Vicenza. Assessore che ha poi basato la sua risposta su due punti fondamentali: gli esigui costi dell’attività di

Share



Salute e inquinamento, l’aria è scadente: il grafico dell’ARPAV smentisce l’Assessore

Il Comune di Vicenza, nella persona dell’Assessore Dalla Pozza, risponde ad una nostra precedente interrogazione rassicurandoci in quanto secondo l’Arpav l’aria di Vicenza nel complesso è buona. Ci suona strana se non completamente errata questa risposta, come si può notare del grafico del sito della stessa Arpav. Torniamo a chiedere al Comune come intenda muoversi

Share