BPVI – Azioni: Comune si è tutelato sul crollo?

NTERROGAZIONE

 

Visti:

-i recenti articoli  relativi ad un incontro tenutosi in data 09/04/2015 presso la residenza di Gianni Zonin, incontro al quale  il Sindaco ha confermato essere stato presente;
-le molteplici cariche ricoperte dal sig. Sindaco (Sindaco di Vicenza, Presidente della Provincia di Vicenza, Consigliere di Amministrazione di Cassa Depositi e Prestiti);
-l’impatto economico che il fallimento di Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca ha avuto, sta avendo ed avrà in futuro sul tessuto economico locale;
-il rilevantissimo danno patrimoniale subito dalla Fondazione Roi, nel cui CDA siede un rappresentante indicato da questo Comune;
– la prevedibile decurtazione dei contributi che la Fondazione Roi elargiva alle iniziative culturali della Città e del territorio;
-il pericolo che vada disperso un rilevantissimo patrimonio, consistente in opere d’arte, archivi, collezioni e immobili di pregio, in precedenza detenuto da BPVI e del cui futuro ad oggi non abbiamo certezze, dato che potrebbe rimanere in capo al gruppo Banca Intesa o venire retrocesso alle società in liquidazione, con il concreto rischio che venga parcellizzato e venduto al miglior offerente;
-che anche il Comune di Vicenza detiene quote dell’ istituto posto in liquidazione, e che quindi ha subito un danno;

la sottoscritta Liliana Zaltron, in qualità di consigliere comunale, chiede al Sindaco:

-Se fosse stato informato della imminente decurtazione del prezzo delle azioni della BPVI, e se ne abbia, anche informalmente, chiesto ragione ai partecipanti durante la “colazione di cortesia” del 09/04/2015;

-quali azioni abbia messo in atto per tutelare il patrimonio comunale costituito dalle quote di BPVI in possesso del Comune di Vicenza;

-quali azioni abbia messo in atto per tutelare il patrimonio della Fondazione Roi costituito dalle quote di BPVI in possesso della Fondazione stessa;

– Se non ci sia stata mai una sua osservazione sulla concentrazione delle disponibilità finanziarie della Fondazione Roi investite sul solo titolo azionario BPVI peraltro in pieno conflitto di interessi con il suo presidente;

– perché non si è agito per la vendita delle azioni BPVI in carico al Comune nonostante il piano di razionalizzazione delle partecipate (2015) lo prevedesse?

– quali azioni intenda intraprendere per la tutela, conservazione, e continuazione della godibilità per i cittadini del rilevante patrimonio immobiliare ed architettonico già di Banca Popolare di Vicenza ed ora in capo ai commissari liquidatori o al gruppo Intesa Sanpaolo;
-quali azioni intenda intraprendere o abbia già intrapreso per tutelare e/o acquisire il patrimonio artistico  già di Banca Popolare di Vicenza ed ora in capo ai commissari liquidatore o al gruppo Intesa Sanpaolo.

Si richiede anche risposta scritta

 

Vicenza 19/09/2017

 

Liliana Zaltron

Movimento 5 Stelle- Vicenza

Print Friendly
Share