Category: Ambiente

Oasi di Casale: l’indagine la paghiamo noi abitanti ma vogliamo arrivare alla verità

Plaudiamo all’attività ecologica dell’ Assessore alla Progettazione e sostenibilità Urbana, che con tempestività ha rimediato all’inopportuno affioramento di “inerti copertoni”, nell’ Oasi di Casale senza per questo disturbare la nidificazione degli aironi guardabuoi. Forse la rana  avrebbe qualcosa da ridire sullo sconvolgimento del suo habitat generato dall’attività “di pesca” dei suddetti copertoni da parte del

Share



Acque Vicentine: per fare i lavori c’è più tempo che vita

COMUNICATO STAMPA Alcuni giorni fa si leggeva sulla stampa locale di un episodio che ha coinvolto una cinquantina di famiglie a Pianezze e dintorni dove dai rubinetti è uscita acqua sporca. Il fenomeno è risultato essere  legato a dei recenti lavori eseguiti in zona e  ad un accumulo di ruggine depositata in una condotta. Innanzitutto

Share



Oasi di Casale: l’Amministrazione Variati tradisce se stessa e ignora il grido dei cittadini

“La vicinanza al cittadino e la capacità di ascolto costituiscono un fondamentale passaggio nella direzione della predisposizione delle possibili risposte”  è quanto riportato nelle linee programmatiche di mandato 2013-2018.   Nel corso del Consiglio Comunale di martedì 21/02, dove ci si apprestava a votare la mozione presentata dal Movimento 5 Stelle che chiedeva all’amministrazione di

Share



Incoerenza Bulgarini: tutela e valorizzazione del territorio e TAV

COMUNICATO STAMPA Prima “criminali”  poi “talebani” poi ritiene che la voce di queste associazioni possa essere utile per il futuro.   Tutto questo dal vicesindaco Bulgarini nei confronti delle associazioni  che da anni si stanno battendo  per la salvaguardia del nostro territorio.   Innanzitutto riteniamo sia necessario e doveroso da parte  del  vicesindaco scusarsi con

Share



Inquinamento atmosferivo: il Sindaco Variati immobile

17/12/2016 COMUNICATO STAMPA “Aria pessima, tutti pronti alle misure straordinarie”. Anche quest’anno si ripete il solito copione e puntualmente la giunta Variati non si smentisce. Infatti si corre ai ripari con le misure di emergenza, come di consueto, e la soluzione, oltre al “tradizionale”blocco delle auto, è quella di tenere chiuse le porte dei negozi.

Share