Category: degrado

Oasi di Casale: l’indagine la paghiamo noi abitanti ma vogliamo arrivare alla verità

Plaudiamo all’attività ecologica dell’ Assessore alla Progettazione e sostenibilità Urbana, che con tempestività ha rimediato all’inopportuno affioramento di “inerti copertoni”, nell’ Oasi di Casale senza per questo disturbare la nidificazione degli aironi guardabuoi. Forse la rana  avrebbe qualcosa da ridire sullo sconvolgimento del suo habitat generato dall’attività “di pesca” dei suddetti copertoni da parte del

Share



Acque Vicentine: per fare i lavori c’è più tempo che vita

COMUNICATO STAMPA Alcuni giorni fa si leggeva sulla stampa locale di un episodio che ha coinvolto una cinquantina di famiglie a Pianezze e dintorni dove dai rubinetti è uscita acqua sporca. Il fenomeno è risultato essere  legato a dei recenti lavori eseguiti in zona e  ad un accumulo di ruggine depositata in una condotta. Innanzitutto

Share



Oasi di Casale: l’assessore si preoccupa più del “danno” erariale di circa 14.000 euro che del danno ambientale?

E’ “stufo di perdere tempo” dice  l’assessore Dalla Pozza.   E’ stanco di dedicare il suo tempo ad ascoltare i cittadini, quei cittadini che da anni chiedono di essere tranquillizzati, quei cittadini che sono preoccupati per un possibile inquinamento che potrebbe avere avuto e avere ancora ripercussioni pesanti sulla loro salute.   E’ stato  presentato

Share



Oasi di Casale, Il M5S è con gli abitanti che pretendono certezze per la loro salute

OGGETTO:  Mozione Premesso che: -In data 09/10/2016 abbiamo inoltrato al Sindaco, all’Assessore delegato e  al Presidente del Consiglio Comunale una richiesta rimasta a tutt’oggi senza risposta; -alcuni mesi fa ci è stato trasmesso il verbale della Conferenza di Servizi del 23/03/2016 avente ad oggetto “Oasi degli stagni di Casale “A.Carta”-Strada delle Caperse 155-Vicenza”. Nelle conclusioni

Share



Campo Marzio: bello e impossibile… per i vicentini

COMUNICATO STAMPA In questi giorni si è verificato l’ennesimo episodio di violenza a Campo Marzo.   Risse, aggressioni, accoltellamenti sono ormai fatti all’ordine del giorno.   I cittadini vivono nella paura ed in continua emergenza ormai da troppo tempo.   “Nel giro di un anno risolveremo il problema di Campo Marzo” diceva il sindaco durante

Share