Comunicato Stampa


Vicenza, 21/06/2010

Il Movimento5Stelle di Vicenza, ha depositato in data di oggi la proposta di modifica del regolamento comunale in materia di servizio idrico integrato ovvero la gestione dell’acqua pubblica. Si tratta di una delibera d’iniziativa popolare per la quale sono necessarie 500 firme, la cui raccolta comincerà in data 23/06/2010 presso il nostro stand a Festambiente Vicenza presso il parco Retrone. Sarà inoltre possibile sottoscrivere questa proposta presso gli uffici del comune e nelle sedi delle circoscrizioni entro un termine di 60 giorni.

Si propongono due modifiche all’articolo 3 dello Statuto. La prima inserisce l’acqua tra i diritti che il Comune rende effettivi per i cittadini, il diritto all’acqua viene così a rivestire pari dignità di quelli al lavoro, alla tutela della salute, alla casa e all’istruzione.

La seconda introduce esplicitamente l’obbligo per il Comune di assicurare l’accesso all’acqua potabile.

E’ previsto inoltre l’inserimento della nuova sezione II denominata “Servizio Idrico” composta dagli articoli 77, denominato “Servizio idrico integrato” con cui lo stesso viene dichiarato servizio pubblico locale senza scopo di lucro e 77bis denominato “Proprietà e gestione del servizio” con il quale si conferma la proprietà pubblica e inalienabile della rete di acquedotto, la gestione controllata dal comune della distribuzione dell’acqua e si assicura gratuitamente un quantitativo minimo vitale per ogni cittadino (che l’OMS ha quantificato in 50 litri per persona al giorno) i cui costi siano a carico di coloro che rientrano nelle fasce di consumo più elevate e di chi ne fa usi diversi da quello potabile.

In linea con il nostro programma elettorale, che cerchiamo di portare avanti sempre e comunque, presentiamo queste modifiche al regolamento comunale, con la ferma convinzione che il consiglio non ometterà di discuterla in quanto tratta un argomento di scottante attualità e di diretto interesse per la comunità. In ogni caso noi ci faremo garanti verso i cittadini di Vicenza della costante informazione dello stato di avanzamento della proposta.

Print Friendly
Share