Le consulenze di ViverAcqua…

INTERROGAZIONE

 

Premesso che:

  • Viveracqua ha per oggetto l’istituzione di una organizzazione comune fra i soci gestori del Servizio Idrico Integrato per creare sinergie fra le reciproche imprese, ridurre e/o ottimizzare i costi di gestione, gestire in comune alcune fasi delle rispettive imprese;
  • La Società ha altresì per oggetto lo svolgimento di attività complementari o accessorie alla gestione del Servizio Idrico Integrato o strumentali alle finalità istituzionali degli enti consorziati.
  • L’art. 13 dello Statuto (Decisioni dei soci) recita:

o    al punto 13.1.: “I soci, con metodo assembleare ed in via collegiale secondo le modalità di cui al successivo punto 14, decidono, sulle materie riservate alla loro competenza dalla legge o dal presente statuto, nonché sugli argomenti che uno o più amministratori o tanti soci che rappresentano almeno un terzo del capitale sociale sottopongono alla loro approvazione.”

o    al punto 13.2.i): “In ogni caso sono riservate alla competenza dei soci:

  1. la determinazione della struttura organizzativa e il dimensionamento dell’organico;

 

Tenuto presente che sul sito di Viveracqua risulta che :

  • Viveracqua ha incaricato la società Axteria SpA (valore dell’incarico € 66.000) per “Attività di supporto all’implementazione delle iniziative per l’avvio dei Laboratori Unificati Viveracqua” (Viveracqua / Società trasparente / anno 2016 consulenze);
  • Che Viveracqua ha altresì individuato nei commercialisti Studio Righini e Associati in RTI con lo Studio Cortellazzo &Soatto (valore dell’incarico € 44.500) i professionisti per “La valutazione di beni aziendali funzionale al progetto di unificazione dei laboratori di Viveracqua scarl”(Albo Pretorio online di ViverAcqua S.c.a.r.l.)

 

Considerato che:

  • Acque Vicentine è socia di Viveracqua;
  • Acque Vicentine è compartecipata dal Comune di Vicenza;
  • nell’oggetto dell’incarico ai commercialisti, si fa cenno al fatto che i laboratori sono di Viveracqua scarl;
  • nell’oggetto dell’incarico alla società Axteria si fa cenno a dei “Laboratori Unificati Viveracqua scarl”;

 

Tutto ciò premesso la sottoscritta Liliana Zaltron, in qualità di consigliere comunale, chiede:

 

  1. In che modo il Comune di Vicenza sia venuto a conoscenza di tali attività e se le condivide.
  2. Quali sono i documenti che affidano il Laboratorio Analisi di Acque Vicentine a Viveracqua scarl in base a quanto asserito nell’oggetto dell’incarico ai commercialisti.
  3. Quali sono i documenti che danno mandato a Viveracqua scarl di effettuare attività che sembrano  contrastare con il punto 13.2.i) dello statuto di Viveracqua scarl, essendo il “progetto di unificazione dei laboratori di Viveracqua scarl”, attività che modifica la “struttura organizzativa e il dimensionamento dell’organico”.
  4. Come mai, di queste attività, e prima di intraprenderle, non se ne è mai discusso in Consiglio Comunale di Vicenza.

 

Si richiede anche risposta scritta nonché copia dei documenti citati nell’interrogazione.

 

Vicenza 13/05/2017

 

Liliana Zaltron

Movimento 5 Stelle – Vicenza

Print Friendly
Share