e…la stampa prosegue a parlare di noi…

Non c’è che dire, stavolta siamo noi a dover adottare seppur in forma ironica, l’istututo della par-conditio. Pubblichiamo per questa ragione, in un solo giorno la citazione di due articoli che ci riguardano. L’articolo Liliana Zaltron c’è non è l’unico che alimenta la discussione attorno a noi. Anche qui, per puro dovere di cronaca pubblichiamo il testo che ci riguarda che è apparso il 19 gennaio su Il Giornale di Vicenza. Pure in questa occasione lo facciamo senza aggiungere alcun commento. L’unica nota a margine è che  vediamo con piacere come la stampa parli di noi. Evidentemente l’impegno concreto che mettiamo nel parlare con le persone anche nelle sedi delle circoscrizioni si fa sentire.
“La campagna di Grillo farà tappa anche in città – Lo Tsunami Tour di Beppe Grillo travolgerà anche Vicenza. Il comico genovese, impegnato in questi giorni a girare l’Italia in lungo e in largo nel suo viaggio elettorale, è atteso sul palco di piazza dei Signori sabato 9 febbraio, a partire dalle 17, per presentare il capolista al Senato, il vicentino Enrico Cappelletti, e gli altri candidati nostrani a palazzo Madama e alla Camera. Alla notizia, già pubblicata sul blog di Grillo, hanno fatto da megafono l’altra sera i grillini locali, riuniti a villa Tacchi per presentare il programma sull’istruzione, in vista delle Comunali. In prima linea, Liliana Zaltron, candidata sindaco e gli aspiranti consiglieri Alessandra Bisognin e Fabio Napoli, assieme allo stesso Cappelletti, che oltre a esporre i punti salienti del programma hanno raccolto le osservazioni e i suggerimenti del pubblico. Un centro di cottura per tutte le scuole, dall’infanzia alle medie, ebook accanto ai testi cartacei, classi multiculturali dove imparare l’italiano. E ancora: addio al centro unico per la gestione delle iscrizioni, studio assistito con gli studenti delle superiori. A grandi linee, è questa la scuola di domani secondo il M5S. Per lo meno la sua versione di partenza, perché, dicono, tutto è in evoluzione grazie agli input dei cittadini. Che giovedì – erano una quarantina i presenti – hanno detto la loro, mettendo l’accento soprattutto sui problemi della mobilità e dei trasporti: prezzi, traffico, tempi. La risposta che danno i grillini è il biglietto unico e la linea elettrica sopraelevata per abbattere il traffico, agevolare gli sposta- menti degli studenti da fuori città. «Ma come trovare le risorse per mettere in atto il programma?», una delle domande ricorrenti. «Liberandole da altre voci, riducendo gli sprechi – risponde Zaltron – Non ci saranno staff da 400 mila euro e il sindaco non avrà bisogno di un portavoce». «Si chiederà la collaborazione dei genitori per realizzare piccoli lavori di manutenzione nelle scuole – aggiunge Fabio Napoli – È qualcosa che accade anche adesso in alcuni istituti»”

Print Friendly
Share