Enti vicentini: è tutto top secret!

top-secretSi cerca di mettere a tacere l’opposizione  con il “non si può” o con il “segreto d’ufficio”

In questi anni di presenza nel Consiglio Comunale il Movimento 5 Stelle ha sollevato molti temi scottanti in nome del bene comune, dell’interesse dei cittadini e dell’etica.

In molte occasioni è accaduto che a fronte della legittima richiesta di avere informazioni, si è opposta la barriera di un fantomatico e non meglio precisato “obbligo di mantenere il segreto”.

Dalle passività potenziali del bilancio comunale al Gruppo AIM, le richieste sono rimaste pressoché inascoltate o sono arrivate risposte parziali dopo estenuanti insistenze.

Ultimo caso eclatante è la risposta di Ipab, ad una specifica mozione M5S, risposta identificata come “dato riservato” con obbligo del segreto d’ufficio.

Le prerogative del consigliere comunale sono ostacolate sia dal sistematico rifiuto di estendere notizie di interesse pubblico, sia dal costante invocare obblighi di segretezza e riservatezza che non sussistono in base alla legge e che finiscono per creare un sistema di opacità, contrario a quella nozione di “palazzo di vetro” tanto sbandierata, a parole, da questa amministrazione.

Vicenza, 21/05/2017

Liliana Zaltron

Movimento 5 Stelle- Vicenza

Print Friendly
Share