Exploit delle liste civiche MoVimento 5 Stelle!

Oggettivamente le liste civiche MoVimento 5 Stelle in queste elezioni regionali 2010 sono riuscite a far eleggere 3 candidati: due in Emilia Romagna e uno in Piemonte.

Alla fine chi li maledirà di più sarà probabilmente il centro-sinistra. Se la Lega conquisterà il Piemonte sarà in buona parte a causa loro. Ma l’ottimo risultato che si profila all’orizzonte per il “Movimento a 5 stelle” fondato da Beppe Grillo e dai suoi meet-up è una novità che ha il sapore del giro di boa. Qualcosa si muove nell’asfittica politica italiana. In Emilia Romagna i grillini – che si sforzano di non farsi etichettare negli schemi novecenteschi della destra e della sinistra, ma vogliono occuparsi dei problemi del territorio – sembrano destinati a superare il 6 per cento dei consensi, mentre in Lombardia, Piemonte e Veneto si attestano attorno al 3. Solo in Campania il movimento resta su percentuali più basse. Per questo c’è chi si chiede: ma se l’Udc aveva l’ambizione di diventare l’ago della bilancia della partitocrazia italiana, quale sarà l’obiettivo del “movimento”?

Si, perché da oggi diventa molto più complicato per i partiti tradizionali sostenere che Grillo è l’anti-politica. Il comico in questa campagna elettorale ci ha messo la faccia. E, seppur ignorato dalla stampa e dalle tv, non l’ha persa. Anzi. Ha riempito le piazze e ha (cominciato) a riempire le urne. Tanto che in molte zone i ragazzi deiMeet up hanno raccolto consensi superiori alle liste di realtà con ben altra tradizione, come l’Udc o i Radicali, Rifondazione comunista, Comunisti Italiani, Sinistra, Ecologia e Libertà e Verdi. Segno che in molti vogliono ancora occuparsi della cosa pubblica, ma non riescono a trovare chi li sa (o vuole) rappresentare. Il fenomeno è destinato a durare? Difficile dirlo ora. Certo però che Grillo e suoi già adesso, nonostante il digital divide, dimostrano che la rete, le persone e soprattutto le idee, anche in Italia possono contare qualcosa.

Fonte: antefatto.ilcannocchiale.it

Commento dal nostro candidato Presidente, David Borrelli, su Facebook:

Abbiamo sfiorato il miracolo! E’ dura da mandare giù, perchè si è trattato di voti sbagliati, persone che volevano votarci e non ci sono riuscite correttamente. Può sembrare scontato ma voglio dire un grazie a tutti, davvero a tutti. Io sono sereno perchè ho dato il massimo e so che ognuno di noi ha fatto altrettanto.

logo ufficialeIl Meetup 3 provinciale di Vicenza, i candidati e gli attivisti dell’AssociazioneVicenza a 5 Stelle” ringraziano innanzututto i ben 13.837 elettori della provincia che hanno dato fiducia alla nostra lista e ai nostri candidati giovani e incensurati.

In generale ringraziamo tutti gli 80.000 elettori regionali che, grazie il loro voto, hanno contribuito a questa mini-vittoria elettorale. Perché nonostante David Borrelli non ce l’abbia fatta, queste elezioni sono motivo di grande orgoglio per tutto il MoVimento. Senza soldi, senza mezzi, senza un minimo di supporto morale da nessuno (ci dicevano “quelli…poverini…ci provano!) abbiamo raccolto consensi inimmaginabili, superando liste già stra-conosciute!

Ora, grazie a questo soddisfacente risultato elettorale, dobbiamo rimboccarci le maniche e aiutare la nascita di liste civiche a 5 stelle in tutte le più grosse città della nostra provincia! Prossimo obiettivo? Piazzare consiglieri comunali dove gli elettori ci premiano!

Print Friendly
Share