I proclami da campagna elettorale smentiti dai fatti!!!

COMUNICATO STAMPA

Nella pubblica amministrazione ciò che si predica in campagna elettorale o nelle linee programmatiche d’inizio mandato risulta  non essere ciò che nei fatti verrà realizzato dall’attività di governo.

Nelle linee programmatiche di mandato 2013-2018 si legge:

“L’Amministrazione intende continuare a garantire il sostegno a chi è in difficoltà, il diritto ad una vita dignitosa per tutti….”

Ecco, potremmo dire: i soliti proclami!!!

Infatti,  vengono sigillati i contatori dell’acqua a seguito di morosità dovuta a necessità, e vengono lasciate famiglie, che hanno l’unico torto di essere in momentanea crisi economica, senza acqua.

Ricordiamo i numeri che ci sono stati forniti in risposta ad una nostra interrogazione:

Nel 2014 nell’ambito di competenza di Acque Vicentine sono stati chiusi 777 contatori e nel 2015 (fino al 10/11/2015) 1188 per una media di 7,4 chiusure giornaliere

Nel 2014 nel comune di Vicenza sono stati chiusi circa 200 contatori e nel 2015 (fino al 10/11/2015) 296.

Ricordiamo all’Amministrazione e ad Acque Vicentine che l’acqua è patrimonio dell’umanità. L’acqua è fonte di vita ed è un bene comune che appartiene a tutti. Il diritto all’ acqua è un diritto inalienabile individuale e collettivo.

La risoluzione ONU del 28 luglio 2010 dichiara il diritto all’acqua “un diritto umano universale e fondamentale”. La risoluzione sottolinea ripetutamente che l’acqua potabile e per uso igienico, oltre ad essere un diritto per ogni uomo, più degli altri diritti umani, concerne la dignità della persona, è essenziale al pieno godimento della vita, è fondamentale per tutti.

Le dichiarazioni dell’Amministrazione risultano,  ancora una volta, i soliti proclami da campagna elettorale puntualmente smentiti dai fatti !!!

Liliana Zaltron

Movimento 5 Stelle – Vicenza

Print Friendly
Share