Inquinamento atmosferivo: il Sindaco Variati immobile

17/12/2016

COMUNICATO STAMPA

“Aria pessima, tutti pronti alle misure straordinarie”.

Anche quest’anno si ripete il solito copione e puntualmente la giunta Variati non si smentisce. Infatti si corre ai ripari con le misure di emergenza, come di consueto, e la soluzione, oltre al “tradizionale”blocco delle auto, è quella di tenere chiuse le porte dei negozi.

E il sindaco dichiara “ Ma è davvero giunto il tempo di provvedimenti strutturali – servono rimedi eccezionali”.

Solo ora signor Sindaco si accorge che servono provvedimenti strutturali ?

E’ già da parecchio tempo che noi del Movimento 5 Stelle chiediamo che vengano adottati dei provvedimenti seri, un piano permanente dove le emergenze vengano sostituite da nuove strategie.

Abbiamo suggerito all’assessore una serie di provvedimenti da adottare in modo sistematico rimanendo inascoltati. Ad oggi la sola cosa che questa amministrazione ha saputo fare è stata quella di emanare una ordinanza dove si obbligano gli esercenti a tenere chiuse le porte degli esercizi commerciali.

C’è bisogno di ben altro !!

E’ necessario mettere in atto un piano di attività che preveda nuovi modi di muoversi, meno inquinanti , seriamente orientati al trasporto pubblico.

Alla base di tutto dovrebbero esserci, non ci stancheremo mai di dirlo, analisi, studi, monitoraggi, argomentazioni tecnico/scientifiche.

La salute dei cittadini è a rischio.

Il sindaco ha il dovere di tutelare la salute dei cittadini ed è un dovere che ha quotidianamente, il dovere di non arrivare a situazioni di emergenza, il dovere di mettere in campo azioni per non arrivare a queste criticità.

Liliana Zaltron

Movimento 5 Stelle- Vicenza

Print Friendly
Share