Intervento di Liliana Zaltron in Consiglio Comunale sui tagli regionali ai servizi per disabili

Signor Sindaco, Egregi Colleghi

siamo qui per un’occasione che, come ho ribadito più volte, non dovrebbe esistere, data la priorità assoluta del problema e della sua soluzione.
I tagli regionali alle risorse economiche per la disabilità in nome del “rigore”, sono un autentico abominio perpetrato dalla politica ai danni dei più deboli.
Così, nulla dovrebbe essere preso in considerazione se non l’ovviare con le nostre risorse, quelle comunali, a questo disastro etico e morale.
In commissione abbiamo sentito di alcune proposte e analisi: il Consigliere Cicero ha parlato di controllo attento del bilancio oppure il Consigliere Cattaneo esternare il suo sentimento di grande indignazione.
Tutte posizioni legittime e sottolineo il fatto molto positivo che maggioranza ed opposizione siano unite nel cercare una risposta ferma ed univoca all’emergenza in atto.
Il punto di vista del M5S è però diverso e non si affida a nessun tipo di giustificazione o studio matematico: l’imperativo è che i fondi siano immediatamente stanziati per il 2013, durante l’assestamento di bilancio e siano già posti in essere i necessari passaggi per il 2014, al fine di tranquillizzare i familiari delle persone che hanno la necessità di continuare il loro percorso nella vita, con pari dignità.
Le associazioni dei familiari hanno esposto, nei vari incontri in Commissione, con dignitosissima lucidità, che il problema non è tanto il fatto che verrebbero a mancare degli “aiuti”, ma di “distruzione completa di una prospettiva di vita”…una persona, parlando di un suo congiunto ha detto:”Non gli toglierete i servizi, lo ucciderete”.
Perchè il “progetto di vita” è fatto di piccoli passi e di piccoli obiettivi da raggiungere.
Togliere a queste persone un supporto, appunto “vitale” è paragonabile ad un crimine.

Il M5S vuole che si trovi in ogni modo una soluzione con l’appoggio della maggioranza e opposizioni unite in ogni sforzo propositivo, per il raggiungimento dello scopo e aprire un dialogo diretto con le associazioni dei familiari delle persone bisognose.
Il M5S viene troppo spesso dipinto, dai media come una forza distruttiva e mai propositiva, come un movimento soltanto antagonista.
Certamente siamo contro tutto quello che riguarda le iniziative, le leggi e quant’altro sia lesivo per i cittadini, per tutto quello che peggiora la vita di molti per garantire quella di pochi, per le ingiustizie, per lo sfacelo a cui il Paese è stato portato in questi ultimi decenni.
Su questo sì, il M5S non fa sconti a nessuno. Diversamente abbiamo sempre detto di essere disponibili a schierarci con chi abbia idee migliorative per la società, i suoi modelli; per la quotidianità della gente e il futuro dell’Italia. Perchè noi siamo la voce delle persone comuni portata nelle istituzioni. E mai come in queste occasioni siamo e saremo l’urlo potente dei più deboli.”

Movimento Cinque Stelle Vicenza

Print Friendly
Share