movimento vicenza

Movimento 5 Stelle, un diverso punto di vista

10 settembre 2013

COMUNE DI VICENZA

5^ Commissione Consiliare “Servizi alla popolazione”

“Audizioni conoscitive sulle criticità che coinvolgono i familiari delle persone con disabilità”

Secondo incontro : Associazioni dei familiari.

 

Argomento importante, la ricerca di una soluzione ai tagli dei fondi per la disabilità previsti dall’Assessore Remo Sernagiotto, assessore veneto ai servizi sociali.

195mila euro da reperire per far fronte agli ultimi tre mesi dell’anno in corso.

1 milione e 700mila euro quello che serve per il 2014.

Presenti i rappresentanti di Commissione ed alcuni consiglieri comunali delle varie forze politiche, nonchè il Presidente di Commissione Raffaele Colombara e l’Assessore alla comunità e alle famiglie Isabella Sala.

La riunione si è aperta con la parola ai rappresentanti delle associazioni.

Interventi toccanti quelli che hanno descritto come “i tagli indiscriminati di un ragioniere” possano cambiare fino a distruggere completamente il mondo di un ragazzo autistico, costruito in anni di sacrifici e fatica, perpetrando una barbarie inaudita. Grandissima dignità e lucidità nell’individuare le vere problematiche, sono state usate nel descrivere la situazione da parte di coloro che sono direttamente coinvolti nell’aiuto, sia pratico che emotivo, dei loro congiunti. In nome dell’austerità si decidono tagli rilevanti in un settore dove la spesa reale non è da ascriversi al disabile, ma alla struttura intera che gestisce il denaro. Ulss che agiscono come aziende, Regione che non interpella minimamente le associazioni di settore ma asetticamente decide, in nome del “bilancio”, di mettere in discussione la vita di intere famiglie che già vivono la crisi economica che tutti voi conoscete. Perché spesso la disabilità non è l’unico problema. Un baratro assurdo dal quale l’intero consiglio comunale, maggioranza ed opposizione, si è impegnato a sottrarre queste persone estremamente bisognose di un aiuto, non solo economico ma soprattutto qualificato nelle professionalità e continuativo nel tempo “altrimenti i risultati in via di conseguimento verrebbero persi irrimediabilmente”.

Dopo gli interventi di Cicero (Lista Cicero)”dobbiamo leggere a fondo il bilancio per prorogare almeno al 31 dicembre gli aiuti”, Dovigo (Sel) “guardare nel bilancio cosa tagliare in favore del ripristino dei fondi”, Cattaneo (Pdl) “inammissibili questi tagli”, molto consistente ed accorato l’intervento della portavoce del M5S vicentino Liliana Zaltron, la quale ha sottolineato quanto sia paradossale il solo doversi riunire per esplicare tematiche alle quali automaticamente ed autonomamente la giunta dovrebbe far fronte. (il consigliere M5S Daniele Ferrarin era assente giustificato).

“E’ assurdo” ha sottolineato Liliana Zaltron “non dovremmo nemmeno riunirci, ma agire di conseguenza! Il nostro punto di vista come Movimento 5 Stelle è l’assoluta tutela dei più deboli, garantita sempre e comunque. E’ chiaro che la strada sia una sola e non c’è giustificazione che tenga. Non possiamo stare a guardare un bilancio per mesi o decidere dove e come tagliare altro. La priorità assoluta è la copertura di questa spesa da parte del Comune e la tranquillità delle famiglie di questi nostri concittadini. Il resto lo si potrà vedere in seguito. Possiamo agire subito.”

Intervento che ha avuto il plauso immediato della Presidente di ASSOCIAZIONE AUTISMO TRIVENETO ONLUS, Antonella Tofano.

Il Comune di Vicenza discuterà durante il Consiglio Comunale del 19 settembre prossimo di questo e di altri problemi legati al territorio.

Vi terremo informati e Vi invitiamo a partecipare!

 

Maurizio Ottomano

Movimento 5 Stelle Vicenza

Print Friendly
Share