Peschiera al Parco delle Missioni Estere: allagata e abbandonata a se stessa

Diamo voce ai nostri concittadini con la seguente interrogazione.

 

Al Signor Sindaco

Al Signor Assessore delegato

Al Signor Presidente del Consiglio Comunale

INTERROGAZIONE
Premesso che:

Le persone che frequentano il Parco delle Missioni Estere (Padri Saveriani), agli inizi di maggio u.s. ci hanno manifestato preoccupazioni in merito allo stato della peschiera che costeggia il parco stesso, in quanto l’hanno vista con l’acqua stagnante e maleodorante.

Abbiamo in seguito saputo che tale situazione della peschiera è stata dovuta al trafugamento del cavo di alimentazione dell’energia elettrica di una pompa posta all’Albera, nell’alveo della Roggia Seriola, che alimenta artificialmente la peschiera, alimentazione quindi non più naturale come avveniva anni or sono.

Il furto non si sa quando sia precisamente avvenuto, probabilmente ancora nel 2013; il fatto è stato constatato dai Padri Saveriani solo nel mese di aprile di quest’anno.

Ci è stato altresì riferito, che nel mese di Maggio u.s le autorità competenti, in primis il Sindaco di Vicenza, hanno ricevuto una comunicazione dei Padri, sia in merito all’interruzione del flusso d’acqua, sia dello stato pietoso della peschiera, nonché della richiesta di manutenzione della pompa e della disdetta dell’utenza elettrica attualmente intestata ai Padri Saveriani stessi.

Sappiamo inoltre che la Segreteria del Sindaco di Vicenza ha inoltrato ai Saveriani una risposta a tale comunicazione, che però è risultata assolutamente interlocutoria e senza nessuna assicurazione sulla soluzione definitiva del problema.

Tanto premesso, la sottoscritta Liliana Zaltron, nella qualità di consigliere comunale, chiede:

  1. a chi è da ascriversi la competenza della gestione e della manutenzione di tale pompa, se al Comune di Vicenza, ad Acque Vicentine o al Genio Civile, al fine di fugare qualsiasi dubbio in merito nonché il possibile palleggiamento di responsabilità;
  2. a chi è altresì da ascriversi la proprietà della suddetta pompa, visto che la stessa si trova in alveo alla Roggia Seriola in località Albera, cioè in area demaniale;
  3. il motivo per il quale Acque Vicentine abbia inopinatamente trasferito ad un privato, i Missionari Saveriani per l’appunto, l’onere del pagamento della bolletta AIM Energy per il consumo di energia elettrica della pompa che alimenta la peschiera, che è sì a servizio di un parco privato, però giornalmente aperto all’uso pubblico e visto anche che, oltre al parco, la stessa peschiera è ad uso pubblico, dato che ivi vi scaricano le acque meteoriche sia i condomini adiacenti che il sollevamento stradale di via Divisione Julia;
  4. perché a distanza di tre mesi dal primo avviso da parte dei Missionari, la pompa non sia ancora stata riparata;
  5. quali azioni il Comune di Vicenza intenda intraprendere in attesa della sistemazione della pompa, per far sì che l’acqua non risulti stagnante e maleodorante, dato che l’afflusso meteorico non è sufficiente a far sì che ci sia un adeguato ricambio d’acqua col pericolo di una possibile moria di pesci.

Si richiede anche risposta scritta

Vicenza, 14/08/2014

Liliana Zaltron

Movimento 5 Stelle- Vicenza

Print Friendly
Share