Le promesse compromesse: promuovere lo sport… ma a pagamento!

Via rosminiCOMUNICATO STAMPA

Non c’è alcun rimedio! Nella pubblica amministrazione ciò che si predica in campagna elettorale o nelle linee programmatiche d’inizio mandato non è mai ciò che nei fatti verrà realizzato dall’attività di governo. Si spegne a Vicenza anche la gratuità dei servizi sportivi d’atletica leggera: da quest’anno infatti, l’accesso agli impianti sportivi di via Rosmini è a pagamento.

E questo nonostante l’amministrazione comunale abbia esplicitamente dichiarato che gli impianti daranno la possibilità a cittadini di qualsiasi età di fare attività sportive, culturali e sociali. Nonostante l’Assessorato alla formazione abbia chiaramente assunto l’obiettivo di “facilitare l’accesso all’utenza“, di “promuovere la fruibilità delle strutture sportive in un’ottica di condivisione e di progettazione sportiva partecipata, scuola territorio, che consenta di vivere esperienza di crescita di comunità.”

Ecco, potremmo dire: chiacchiere, le solite chiacchiere!

Difatti la risistemazione dell’impianto, costato un bel po’ di soldi pubblici, prevede ora l’affidamento ad un gestore che incasserà gli abbonamenti annuali e mensili di vario importo a seconda che l’utente sia un istituto scolastico, un iscritto ad una società sportiva cittadina, della provincia, un gruppo di persone o un singolo.

In una lettera di alcuni cittadini pubblicata sul Giornale di Vicenza alcuni mesi fa si diceva “il gestore si troverà così “regalato” un impianto nuovo e moderno, mentre le spese di gestione saranno coperte in parte dal Comune, in parte dai soldi incassati dalle tessere che pagheranno sia gli atleti abituali, sia i fruitori amatoriali e occasionali che in 60 anni hanno sempre avuto libero accesso……Ma il campo di atletica di via Rosmini è anche l’unica area verde del quartiere e, diversamente da altre strutture sportive, entrare per per fare semplicemente una corsa non comporta oneri particolari. Ma d’ora in poi i cittadini che desiderano fare una corsa all’aria aperta per mantenersi in salute, dopo aver contribuito alla spesa dell’impianto, dovranno pagare anche l’aria! Inquinatissima, per giunta”.

Dichiarazioni

Campo di atletica leggera “G. Perraro”: via Rosmini 8

Nei prossimi cinque anni l’obiettivo è rendere la città ancora più viva con la riqualificazione di altri impianti sportivi, aree verdi, parchi gioco e con la realizzazione di nuovi per dare la possibilità a giovani, adulti e anziani di fare attività sportive, culturali e sociali.

Gli obiettivi caratterizzanti il nuovo mandato amministrativo dell’Assessorato alla Formazione si declinano nelle seguenti azioni:

Nuovi servizi e progetti che facilitano l’accesso dell’utenza:

- palestre e grandi impianti sportivi: promuovere la fruibilità delle strutture sportive in un’ottica di condivisione e di progettazione sportiva partecipata, scuola territorio, che consenta di vivere esperienza di crescita di comunità.

Nuove forme di collaborazioni con le Società Sportive dei quartieri per un potenziamento delle opportunità sportive nel territorio. Tutte le fasce della popolazione devono praticare attività motorie o sport.”

I soliti proclami da campagna elettorale puntualmente smentiti dai fatti !!!

Liliana Zaltron

Movimento 5 Stelle – Vicenza

Print Friendly
Share