Nel 2008 la lista civica degli “Amici di Beppe Grillo” (il M5S ancora non esisteva) mancò di poco l’obiettivo di fare un consigliere comunale, prendendo circa il 2,5% dei voti. Cinque anni dopo i sondaggi ci danno tra il 15 e il 20%. In una legislatura quindi il consenso vedrebbe un +600%, limitandosi alle stime

Share