TAV primo lotto, ma il progetto è definitivo?

TAV VICENZAInterrogazione su Progetto Definitivo 1° Lotto Funzionale Verona- Bivio Vicenza

Premesso che:

La legislazione vigente e, specificamente le direttive comunitarie sull’impatto ambientale, il codice appalti nonché i Trattati UE obbligano all’analisi preventiva degli impatti ambientali di specifici progetti.

Ulteriore e vincolanti norme si impongono, in contemporanea alla valutazione degli impatti e riguardano l’uso delle terre e rocce da scavo.

I principi di prevenzione e di precauzione giustificano interventi cautelativi volti a evitare la concretizzazione di eventi lesivi irreversibili sull’ambiente.

In tale ottica la centralità del momento preventivo impone di preservare, piuttosto che ripristinare equilibri compromessi.

Al principio di prevenzione è correlato il concetto di sviluppo sostenibile.

Infine come da giurisprudenza della Corte Costituzionale il principio di primarietà obbliga a considerare il valore ambientale all’interno dei processi decisionali mentre il principio di bilanciamento non consente la prevalenza d’interessi di tipo economico rispetto agli interessi primari dell’ambiente. Interessi dell’ambiente la cui tutela è demandata agli organismi competenti, che nel caso di specie sono il Ministero dell’Ambiente.

Appare doveroso evidenziare , che l’art 54 della Carta Costituzionale impone a tutti l’osservazione della Costituzione e delle leggi . All’Amministrazione , l’art 97 impone il dovere di esercizio delle funzioni pubbliche adempiendole con “ disciplina e onore” finalizzati “ ad assicurare il buon andamento e l’imparzialità”. La nozione di disciplina intesa come obbligo di puntuale rispetto di tutte le disposizioni , che riguardano la materia di riferimento, sia giuridiche sia tecniche, sia le fonti normative, primarie e secondarie, sia ogni disposizione afferente alla funzione.

Il rigoroso rispetto del procedimento consente anche di ottimizzare l’uso delle risorse pubbliche evitando di causare danni erariali.

Il progetto definitivo, sul quale si chiedono osservazioni, razionalmente sconta la positività del giudizio di compatibilità ambientale da parte della Commissione VIA speciale del Ministero dell’Ambiente.

 

Tutto ciò premesso la sottoscritta Liliana Zaltron in qualità di consigliere comunale chiede:

– Il Sindaco ha ricevuto rassicurazioni preventive sull’esito positivo dell’istruttoria sul progetto? In caso di risposta affermativa, il Sindaco dovrebbe rendere pubblico l’identità del soggetto che ha garantito l’esito positivo.

Si richiede anche risposta scritta Vicenza,

Liliana Zaltron

Movimento 5 Stelle Vicenza

Print Friendly
Share