Trasporto pubblico, Piazza Castello soffre

piazza castello vicenzaINTERROGAZIONE

Premesso che:

  • siamo venuti a conoscenza dalla stampa locale, che a breve si dovrà rimettere mano al porfido di Piazza Castello, in quanto dopo 16 mesi dall’ultima sistemazione, si evidenziano già tracce di danneggiamenti;
  • nell’articolo, analizzando il problema, si attribuisce la causa di tali dissesti al transito degli autobus;
  • nello stesso articolo si ricorda altresì che la spesa degli ultimi lavori è ammontata a ben 240.000 euro e che il sottofondo era stato rinforzato durante i lavori di sistemazione;
  • ci si chiede poi quando potrà partire il riordino del trasporto pubblico, con spostamento all’esterno del Centro Storico degli autobus.

Considerato:

  • che appare inequivocabile che tali rotture siano dovute al traffico degli autobus di AIM;
  • che l’utilizzo di determinati mezzi pesanti dedicati alle linee che passano all’interno del Centro Storico è deciso da AIM;
  • che è dal 1990, anno di costruzione della nuova piazza come attualmente si vede, che si continua a riparare la pavimentazione di Piazza Castello a causa delle rotture dovute al passaggio degli autobus.

Tutto ciò premesso la sottoscritta Liliana Zaltron, in qualità di consigliere comunale, chiede:

  • le ragioni per cui non è stato, neanche parzialmente, attuato il P.U.M. Piano Urbano della Mobilità;
  • quanti interventi di ripristino, sia direttamente dal Comune che da AMCPS, sono stati effettuati dal 1990;
  • a quanto ammonta complessivamente l’importo dei lavori di ripristino effettuati dal 1990, importo convertito in Euro;
  • se il Comune, è intenzionato a farsi rimborsare l’importo del prossimo ripristino da STV, società che ora gestisce il trasporto pubblico a Vicenza;
  • quando il Comune sarà intenzionato a predisporre un Piano, ancorché ridotto, per portare fuori dal Centro Storico tali mezzi pesanti.

Si richiede anche risposta scritta.

Vicenza, 13/03/2016

 

Liliana Zaltron

Movimento 5 Stelle Vicenza

Print Friendly
Share