Tutti pro inceneritore a Vicenza

Cito da “Il Giornale di Vicenza“:

Luca Balzi (Pd) ha segnalato l’affacciarsi dell’ipotesi di un impianto vicentino nel Piano di assetto territoriale che va in discussione a metà settimana in sala Bernarda. «Sì all’impianto», sostiene Balzi, e se ci sono dubbi si vada a vedere lo ‘stabilimento’ di Brescia, ha suggerito riferendosi al tradizionale punto di riferimento positivo dei pro-inceneritore. Perché lì a Brescia si brucia, ricavandone energia, quella massa di rifiuti che anche Claudio Cicero (Impegno a 360°) vorrebbe vedere riutilizzata: «In discarica oggi sotterriamo combustibile»

La deputata-capogruppo leghista Manuela Dal Lago ha dichiarato l’opposto: «Si deve spingere per un inceneritore, che comunque non è competenza solo comunale. Dubbi? Si vada a vedere quello di Vienna quasi in centro città, che produce energia e non inquina, o i tanti impianti nelle città della Carinzia».

Pro-termovalorizzatore in linea generale si sono schierati il Pdl con Valerio Sorrentino e l’Udc con Massimo Pecori: «Serve pensarci per non rischiare di finire anche qui nella situazione che si è vista altrove. E comunque occorrerà procedere con molta attenzione e ripetuti controlli».

Scriverò in seguito le nostre ragioni del NO all’inceneritore a Vicenza. Sì al Centro di riciclo.

Print Friendly
Share