Valdagno comune virtuoso

 Comunicato Stampa del Comune di Valdagno del 17/05/2010

INIZIA

Il Sindaco di Valdagno Alberto Neri (e componente del CdA dell’AATO Bacchiglione) ha firmato i 3 quesiti della campagna referendaria “L’acqua non si vende” (www.acquabenecomune.org), che sostiene l’abrogazione di 3 norme volte ad una maggiore privatizzazione della gestione delle risorse idriche.

“Sono da sempre convinto – ha spiegato il Sindaco – che la gestione delle risorse idriche debba rimanere lontana dalle logiche di mercato: si tratta di un bene fondamentale, di un diritto che non può sottostare a criteri diversi da quelli dell’equità e dell’interesse pubblico. Un principio che intendo perseguire concretamente anche come componente del CdA dell’AATO Bacchiglione.”

Nel mese di dicembre, inoltre, il Consiglio Comunale di Valdagno aveva approvato una mozione proposta dai gruppi di maggioranza che proponeva una serie di iniziative per contrastare la privatizzazione delle risorse idriche e sostenere invece il regime pubblico di gestione. La campagna referendaria è stata promossa dal Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua, costituito da centinaia di comitati territoriali che si oppongono alla privatizzazione, insieme a numerose realtà sociali e culturali. I 3 quesiti referendari sono stati depositati presso la Corte di Cassazione di Roma mercoledì 31 marzo 2010.

Si ricorda inoltre che – come avviene di prassi per tutte le campagne referendarie – è possibile firmare per il sostegno alla campagna referendaria presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Valdagno. Per sottoscrivere i 3 quesiti è necessario un documento d’identificazione (carta d’identità).

FINISCE

Print Friendly
Share